Marilyn in copertina.

Una raccolta di importanti copertine che ritraggono Marilyn nel corso della sua vita e carriera.

1959. Con la Blixen per Se Og Hor.

Norma Jean su Pageant. 1946.

1948. True Experiences.

Man to Man. 1948. Marilyn at call.

Votre Sante'. Cover del 1949.

1951. Marilyn in cover.

Sun Valley. 1951.

Cover di PIC. 1952.

Screen Fan. 1952.

Silver Screen . 1952. Marilyn in pizzo nero.

La copertina di LIFE del 1952.

NAS. 1953.

Movie Stars 1953.

Extase, rivista belga. Coperina del 1953. Marilyn in Niagara.

1953. Neue Illustrierte. From Gentlemen prefer blondes.

Cover di una rivista slava del 1953.

Epoca. 1954. Durante una pausa di lavorazione de La Magnifica preda.

Marilyn The Girl, 1955. Quando la Moglie e' in Vacanza. Screen Stars.

Picture Week. 1955.

Un bagno di schiuma per CABARET. Cover del 1955.

PlayBoy. Marilyn sullo sgabellino in Fermata d'Autobus. 1956.

Paris Match. 1956. Marilyn e Miller.

1956. Marilyn in copertina per TIME.

1957. TV Guide.

1957. LIFE. Il Principe de la Ballerina.

1958. Rivista Italiana Settimo Giorno.

1959. Una bella cover.

Jumping Marilyn. LIFE 1959.

1959. Weekend.

1959. BILLED. Marilyn in Someone like it hot.

COSMOPOLITAN. 1959. Portrait of Marilyn for Someone like it hot.

Tit-Bits. Marilyn in una foto del 1953. 1960.

1960. Jours de France. Un caso di coscienza per Yves Montand.

1961. Jours de France. Labbra rosse.

1961. Cine Universal. Marilyn e Gable in The Misfits.

Fake Cover di LIFE del marzo 1961 con J.F. Kennedy e sua figlia.

1961. Hayat. Un a foto di MArilyn sul set di The Misfits.

Fotogramas.Luglio 1962. Un mese prima del suicidio.

Marilyn on LIFE two months before....

Bunte 22 august 1962. After her death.

L'Europeo. 1962. Vita e morte di un idolo.

Frau im Spiegel 1962.

Los Angeles TimE. The Day after.

La notizia della morte di Marilyn sul Los Angeles Time. 1962.

1964. Chi ha veramente ucciso Marilyn? Un articolo di Clara Boothe Luce.

Seven Dias. 1965. Marilyn by Bert Stern (1962).

PlayBoy. 2001.

Siamo nel 2018. Marilyn sulla copertina di Vanity.